Pergolesi: l’occupazione

Da domani partirà l’occupazione del Pergolesi.
E’ opportuno allora riassumere brevemente che cosa è accaduto negli ultimi mesi.

La situazione finanziaria dell’Istituto era preoccupante da almeno due anni. Il Pergolesi finanziato dagli enti locali, Regione Marche, Provincia e Comune di Ancona, ha visto assottigliarsi i finanziamenti fino all’azzeramento.
Il Consiglio di Amministrazione, che ha chiuso per due esercizi di seguito il bilancio in disavanzo ha dovuto dimettersi. Il 14 giugno scorso, dopo un incontro con i docenti e il presidente dimissionario, chiedemmo provocatoriamente alle istituzioni, se un’altro bilancio fosse possibile. Nessuna risposta. O meglio in una successiva riunione cui abbiamo partecipato il 4 luglio con i rappresentanti della Regione, della Provincia commissariata e con il sindaco Gramillano, ci fu detto chiaramente che era impossibile trovare fondi a qualsiasi livello locale. Fu però formalizzato un impegno ad esercitare pressioni per l’approvazione del disegno di legge Asciutti che avrebbe previsto la statizzazione per gli ex-pareggiati.

Ai primi di agosto veniva nominato un Commissario straordinario, ad acta o liquidatore, la D.ssa Bertini, che aveva il compito di raccogliere i fondi per consentire l’avvio dell’AA 2012/13.  Il 15 settembre veniva dato il via libera alle iscrizioni e il Commissario dava la garanzia dell’avvio dell’anno.

E tuttavia con una lettera inviata agli alunni si comunicava che l’inizio delle lezioni sarebbe stato posticipato di un mese, al 3 dicembre. Questa decisione allarmava i docenti che il 5 novembre convocavano una conferenza stampa durante la quale si veniva a sapere che in mancanza di fondi, neanche il 3 dicembre c’era la garanzia dell’apertura dell’anno accademico.

Il 3 dicembre una nota del Commissario Bertini diffidava il Consiglio Accademico e il suo Presidente, Prof. Marchionni, dall’aprire le lezioni, poiché l’anno non avrebbe avuto copertura finanziaria. Il Consiglio Accademico si è  adeguato alla decisione commissariale,  chiedendo contestualmente lumi al MIUR.

Il MIUR ancora non si è espresso, ma i professori il 3 dicembre hanno comunque deciso di continuare a tenere le lezioni e  da domani il Pergolesi è in regime di occupazione.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...